Futuro semplice

non finisce mai
la voglia di scordare
le ultime giornate del mondo
per restare coi piedi incollati
a un sasso di fiume
cosa vuole dire
aspettare
visioni di futuro semplice
per niente facile
e accogliere cielo grigio
e blu di contorni
negli occhi senza pace

non finisce qui
l’appello scandito
di tutti i nomi del cuore
cosa può dire ormai
nudo
di pretesti e vizi
abitudini di futuro semplice
e battiti di sole
senza pace

non finisce no
e ritorna verde e fiorita
le lame degli occhi affilate
a scrutare
frammenti di futuro semplice
sullo stesso mondo obliquo
di un sasso di fiume aggrappato
a parole di vento
caldo incoerente
la pace

Oggi ancora

Immagine

anni fa ormai oggi
provai
a capire chi eri
a dirti chi ero a mio modo
ma tanti sono i modi
possibili
i mondi possibili per immaginarsi
la vita specchiarsi
nel mio mondo era facile
sembrava
facile come dirselo allo specchio
invece ogni giorno è diverso
ogni cuore
ogni sguardo cambia ogni gesto
e col tempo cambia
lo specchio stesso in cui guardi

anni fa ormai oggi
tentai
di dirti a mio modo
cosa era il mio mondo
cosa eri tu
nel mio mondo
non sapevo ancora che ognuno
è un mondo diverso
ma ogni mondo cambia col tempo
in qualche modo cambia
ogni mondo si accosta
a un altro e scambia lo specchio
con vita vera riflessa
in un’altra

anni fa ormai oggi
ogni cosa cambiò nel mio mondo
quando vi entrasti tu
e adesso vorrei dirti a mio modo
che nulla da allora
è cambiato
davvero

Ultima nostalgia

so chi sei da sempre
ogni colore della tua voce
che dalle viscere stanche affiora
come pennellata d’anima

e so anche la risposta
per quel che da sempre taccio
di quel che sai già anche tu
di ogni volta che ti tocco
l’anima

so già che sarai la nostalgia
di quell’unico tocco
dell’anima che non ho
mai avuto

Fare spazio

il sonno avverte che c’è
da fare spazio
ai sogni
lasciare anche
per poco
che rimandi luce propria
la vita occulta
di dentro

sotto la corteccia
sbrecciata
del tronco ormai incerto
che regge
soltanto i suoi tarli
un tremore di vita ancora
insiste alla radice

dormire
per vedere di vivere
raggiungere il nucleo caldo
ancora e ogni volta
è linfa
nelle vene della notte