Sosta

sulla strada di casa c’era un posto
dove sostano ancora i miei pensieri
e si voltano all’indietro con il vento
rifacendo quel tragitto all’incontrario

era forse di settembre e quasi autunno
ed ormai non tanto caldo a respirare
col viso volto al cielo divagavi
non vedendo che l’estate ti tradiva

affondando con i piedi nella sabbia
ogni traccia al tuo passaggio cancellavo
mentre ora quelle orme ripercorro
come se non fossi mai partito

mi ripeto ogni parola che ricordo
e ritorno con il vento sulla strada
non è che il solo mezzo che conosca
per raccogliere i pensieri e proseguire

Annunci

8 pensieri su “Sosta

  1. Le mie “letture” sono strampalate, lo so, ma lasciami dire che questa riconciliazione con il vento mi piace. Perché il vento “che scompiglia i pensieri / che tormenta lo sguardo” può essere anche aria che solleva l’inerme deposito di pensieri polverizzati. E tutto riluce e si ricompone, come in questa forma-pensiero così serena, “quadrata”.

    • per me è come un ritorno “stilistico”(?) al passato, come se certe cose passate, o il loro ricordo, necessitino di un “modo” più vicino a “quel” modo per raccontarsi.
      ma è, anche, come se volessi dire a me stesso che sono ancora in grado di riprodurre lo stesso “modo”, o addirittura di ripercorrere lo stesso tragitto.. ma pure queste sono strampalate letture.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...