Acqua

un oceano negli occhi
nascosto
alle palpebre umide
che rifrange un’idea
di civiltà

un’alluvione
nel cuore che lava
le scorie di vite spossate
e sole

un fiume di parole
banale ingorgo di rimorsi
che annaspa in un letto
proibito

una sorgente
che vive
senza sforzo d’idea

una lacrima che spera
di non cadere

Annunci

Via

inutile aggiungere stelle
al cielo nero di sempre
la luce degli occhi
evade
libera illumina
il tempo del cammino
del perdono

di fronte e sulle mani
una via da sempre
divisa in due
o da soli

fammi strada