Mesi

di mese in mese
si addossano
i muri di voci alle bocche
chiuse
puntellate di giorni uguali
mentre la sera scende sugli occhi
si vedono i contorni di soli
in controluce
se li metto in fila
non vanno oltre la fuga
della mattonella
meno di questo basta
alle parole
per stenderci sopra le vite
rivolte al soffitto
e contare fino alla fine
mese più
mese meno

Annunci