Un attimo prima

un viale
lungo una mattina intera
nel nulla apparente di brina
un attimo prima
che il sole cominci a scoprire le carte
stracce sui cigli
e più sotto

un alito
gelido d’ambra seccata
un attimo prima che il giorno
pieno si spieghi
raccogliendo piano le ombre
lunghe nella pianura
interrotta

un passo di troppo è impensabile qui
come una parola
nell’arco finale che accoglie
un attimo prima
di perdersi in un gesto
d’amore

Annunci

Cuba Felix

La prima volta che lo vidi era venuto a lavorare al montaggio del bar estivo, dentro il cortile del vecchio carcere dismesso. Sopravviveva di lavoretti saltuari e di fotografie. Alto e magro, scarpette di tela bianca, pantaloncini corti da bambino, maglietta rossa. La macchina fotografica sempre dietro, a cercare di fissare il tempo. Discussioni interminabili […]