Aghi di pino

gli aghi di pino odorano di pioggia
anche quando il sole li ha asciugati
e portano con loro questo fato
nel volteggio che dal ramo porta in basso

sono come certi umani un po’ cresciuti
che la felicità non ha allineato
lacrime e tremori non si asciugano
solo se si è pronti a quel volteggio

come fili verdi e gialli di un tappeto
con le gocce evaporate su altre gocce
gli aghi di pino si cuciono con l’aria
e nell’intanto intrecciano destini

e così gli aghi di pino sopravvivono
odorando di pioggia  fino  all’ultimo
con gli occhi di natura sparsi intorno
e i  fremiti di terra ad ogni passo

Annunci

16 pensieri su “Aghi di pino

  1. Questo messaggio è uguale per tutti e prenderà due minuti del vostro tempo. Me ne scuso in anticipo.

    Ho traslocato. Vi prego di cambiare i vostri link da absinthlacasinista.splinder.com a http://www.fulvialeopardi.it

    🙂 Grazie mille per la pazienza

    ps max per aprire il tuo blog ci vuole la pazienza di san pietro, le immagini pesano 🙂

  2. “sono come certi umani un po’ cresciuti
    che la felicità non ha allineato”
    Questo verso non mi farà dormire stanotte. E’ criptico, per me, ma ha un fascino innegabile. Complimenti. Per la poesia e per tutto il resto.
    😎

  3. ognuno ci vede un albero diverso fra quegli aghi: io ci vedo un uomo, che crescendo – non crescendo intreccia il suo destino ed il suo odore al mio…e mentre ci asciughiamo al sole, fremiamo all’unisono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...