Cuore sommerso (3)

In un modo o nell’altro ho imparato a nuotare… Ma ancora permangono incertezze e fatiche inutili. Dopo poche bracciate già le gambe non spingono più e per fare pochi metri l’impiego di energie raddoppia…
Dove sono nato delle basse colline s’alzano subito alle spalle della baia e dietro la schiena di chi vive davanti al mare… Per questo perdo spesso l’orientamento in luoghi piani e aperti all’infinito… E come un killer in un saloon che predilige stare con le spalle al muro per avere il controllo visivo della sala, così mi porto addosso l’abitudine allo sguardo sì aperto davanti a me, ma con le spalle coperte da pareti-colline-abbracci…
Nuotare nella vita di ogni giorno mi procura la stessa fatica della mancanza di allenamento, di scopi precisi, di stimoli… Ciò che mi spingeva al mare da piccolo, tutto il resto oltre al mare in sè, è svanito lentamente, il contorno di giochi e avventura e scoperta si è affievolito… Adesso rimane solo il mare, solo la vita, non più da osservare, da studiare, da imparare… Rimane da scendere in spiaggia per il solo gusto di farlo, da rituffarsi nella vita solo per ricominciare a viverla, nuotarci dentro per sentire i muscoli tendersi, l’acqua scorrere sulla pelle, l’appagamento di una fatica vivificante far vibrare l’anima… Rimane il mare…

acqua pulita o torbida
nelle vene salata e dolce
boccheggiando sorrisi
e rigurgiti d’anima salmastra

occhi-coltelli che fendono
il reale e il consueto vissuto
salvo trovare che sottili corazze
occultano più che cinte murarie

giocare a esser vivi e seduti
sulla sponda di un cuore sommerso
finisce all’orizzonte col tramonto
dei sogni mai rincorsi

riemergere all’alba di un gioco nuovo
sarà da quel punto la vera avventura

Annunci

25 pensieri su “Cuore sommerso (3)

  1. ricominciare l’acqua stando a riva, dove è piu calda, dove il sapore del sale e la culla naturale delle onde ritorna nella memoria al liquido amniotioco; nuotare era naturale e istintivo…e il buio non faceva paura…
    ….risvegliare i ricordi sopiti…
    allargare le braccia e galleggiare a pelo d’acqua ….come un foglio….come una foglia…

  2. Guarda Max… Ti rispondo su tutti e due i blog (il mio e il tuo…): un si sà se t’hai i’pollice verde, però di sihuro ttettu ‘ssei un be’ cetriolo… eheheheheh Alla prossima cena Max… Pelago??

  3. Nuotare la vita come il mare possiede l’onda… Ed i cuori sommersi non saranno più atlantidi…
    Un abbraccio, Max.
    P.S. Mi ha colpito molto il verso “giocare ad essere vivi”… la mia prima raccolta di poesie si chiamava “Per gioco di vivere”… era il 1987 e cominciavo con le prime bracciate a fendere nuovi mari…

  4. Ho esattamente la tua stessa sensazione, mi piace avere il mare davanti e le colline dietro, solo che tu sai dirlo in maniera così poetica che tutto diviene bello.
    P.S.non sono riuscita ad entrare nei commenti che mi hai indicati, non mi si apre la pagina, come faccio?

  5. Ho letto il tuo pezzo di dicembre, e mi sono rivista.Anche io la notte della morte di mio padre non sono riuscita a piangere, ma non è stata mancanza d’amore, ma solo un’incapacità a far emergere lo sconforto.Solo dopo, quando ho compreso l’amore che mi legava a lui, mi sono resa conto che non bisogna portarsi dietro colpe per uno stato di cui non eravamo consapevoli.Talvolta un grande dolore inebetisce e non riesci più a emergere se non rimovendo il dolore stesso.

  6. sento …..che domani farai una dormita ancora piu’ profonda…un’ora in piu’…
    io invece inesorabile apriro’ gli occhi al primo richiamo squillante….delle otto del mattino…
    bacio grande….
    e buonissimi sogni…per te…

  7. […] mentale per tenere a bada il cuore è destinato ad esaurirsi, a logorarsi, a perdere di efficacia. In un modo o nell’altro, ho imparato però a nuotare. Dove sono nato, basse colline s’alzano subito alle spalle della […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...