Silenzi

Mah! Non mi viene più niente! Da una settimana mi metto davanti al mio bel Pannello di Controllo e non mi riesce di farmi venire in mente qualcosa da scrivere. Perciò ho pensato di parlare proprio di questo.
In realtà gli argomenti ci sarebbero, ma nessuno mi sembra adatto a descrivere il periodo che sto attraversando e soprattutto nessuno mi ispira un modo di scrivere adeguato.
Tutto mi pare finto, forzato, senza reale coinvolgimento.
Non che quello che ho scritto fino ad ora sia meglio, ma adesso proprio non mi viene bene neanche la cosa più stupida, più semplice da dire.
Anzi, sono proprio le cose più semplici e dirette quelle più difficili da rendere con il giusto tono, il giusto linguaggio che le restituisca nel modo più consono alla loro semplicità.
Probabilmente è solo che non ho ancora digerito completamente il rapporto che ho con certi aspetti della mia vita per riuscire a parlarne chiaramente o ancora più semplicemente è un periodo che il mio rapporto con le cose e le vicende che mi circondano è particolarmente asettico, senza mordente, poco stimolante.
In altre parole si tratta forse di una forma di apatia verso il mondo esterno (e anche quello interno) che blocca il vivere i fatti e gli oggetti in modo dialettico, se non addirittura drammatico, nel senso di interagire con la vita (la propria e quella degli altri) in modo da dover prendere decisioni, fare scelte, imboccare strade, provare svolte, lasciandosi stimolare al racconto di cose di cui valga la pena occuparsi, alla descrizione degli stati d’animo conseguenti alle scelte e alle rinunce che queste comportano, allla convivenza con sentimenti forti ed emozioni vere da cui scaturiscano il bisogno e la voglia di esprimersi.

solitamente avvolti in veli traslucidi
distolti dal vivere contrasti decisi
dormienti abulici disillusi amori
ritornano sempre incessanti


delusi dalla fredda e distratta aura
che li contorna
ciechi della luce netta e violenta
del desiderio vero
incrollabilmente fiduciosi nella parola
estranei all’anima

se il silenzio fosse percorribile
quanta poca strada avremmo fatto




















Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...