Com’è


E’ come una camicia troppo stretta. E’ come se qualcuno ti abbraccia da dietro fino a toglierti il respiro. E’ come voler spostare un muro con il petto. E’ come quando sei sdraiato e chi ti vuole bene ti si butta addosso e ti schiaccia e allora ti scappa un riso isterico che non viene dal divertimento, ma dalla mancanza d’aria. E’ come è sempre stato, ma a volte ci si fa più caso. E’ come se fosse sempre nuovo, ma si dimentica presto. Sappiamo che ci aspetta al varco, ma ci lasciamo sorprendere, sappiamo che ci mette alla prova, ma ci trova impreparati, sappiamo già tutto, ma non ricordiamo nulla. E’ così. E ci si vive, come si vive con la propria faccia o con la propria storia. E si accetta, come si accettano le regole del gioco. E si rifiuta, come si rifiutano le regole della vita.


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...