Non ho resistito

Non ho resistito. Le feste non sono ancora finite e non ho potuto trattenermi. In effetti è già gennaio, quindi diciamo che ho anticipato un po’ rispetto alle intenzioni.
Mi chiedo come mai, vista una certa apatia che mi aveva preso appena prima di Natale, ma credo che la risposta sia nell’apatia stessa. Mi sono detto che potrebbe rappresentare un discreto impulso alle esternazioni quando ci si trova a fare i conti, proprio nel senso letterale del termine.
Voglio dire che una certa indolenza nell’affrontare gli impegni festivo-famigliari può dare spazio a momenti di riflessione che forse durante i quotidiani sbattimenti per tirare avanti non si presentano o non riusciamo a cogliere.
Si dirà che è tutto già visto, già detto, che la fine dell’anno si presta naturalmente, o meglio tradizionalmente, ai bilanci e ai progetti, proprio per la sua caratteristica di fine di qualcosa e preludio ad un nuovo inizio, ma che ci posso fare: sono diventato prevedibile e forse un po’ più conformista che in passato.
Questo non elimina il succo della questione: al punto in cui mi trovo (ci troviamo) sarà forse l’apatia a salvarci dalla frenesia della ricerca continua del benessere? Potrebbe la pigrizia diventare la chiave della ritrovata padronanza del nostro destino? Sarebbe proprio scandaloso affermare che ci si stanca e ci si stressa molto di più a tentare di cambiare e migliorare la nostra vita che ad assaporare ciò che essa è adesso? E se è così scontato come qualcuno vorrebbe obiettare, allora perchè ci si ostina a sentirsi inadeguati e a voler essere altro da sè?
Se anche questo fosse solo il frutto di una settimana di divano, tv, pantofole, etc., non potrebbe costituire una strada possibile, non per capire cosa fare in futuro per stare meglio, ma per trovare le parole anche solo per dire che ci si è impigriti e dirle apertamente e sentirsi meglio per essere stati ascoltati? Non è già questo un bel miglioramento?
Pernel, credo che tu abbia ragione: quel giorno non ho pianto ed è questo ciò che conta. L’ho fatto un anno e mezzo dopo ed è stato come se fosse accaduto allora, non avevo nessun impegno e nessun obbligo, è successo quando doveva succedere e non è stato meno importante.
Guardacaso era uno di quei momenti di apatia in cui le riflessioni, i pensieri, i ricordi, se ci sono, ti portano dove vogliono loro e dopo ci si sente un po’ meglio con se stessi.
Un anno migliore per tutti.
Davvero.











Annunci

Un pensiero su “Non ho resistito

  1. E forse anche un po’ più soli… Senza doverci mettere dentro romanticismo di nessuna sorta, ma solo per una reale presa di coscienza. Accettarsi senza giustificarsi o condannarsi, solo “vedersi” per migliorarsi. La mia speranza più profonda per questo anno nuovo la confido a te, caro usermax, su un blog raggiungibile da tutti con il sogno che ci arrivino i prescelti:
    che tutta la gente del mondo abbia il coraggio di provare quella solitudine che è soltanto il prezzo della libertà di rivelarsi come si è. E io so che allora tutti si renderanno conto che quella che noi occidentali chiamiamo malinconia in realtà è solo un momento di pensieri, ricordi e riflessioni che colorano di arcobaleno un angolo di vita, e in quell’angolo che a occhi profani sembra così scuro e vuoto si trovano ad aspettarci altri colori e altre sensazioni conosciuti e compresi da altri uomini e altre donne che come noi per anni si sono rifiutati di usare la parola coscienza solo per la paura di metterci una “i” di troppo. Buon Anno UM, a te e a tutti gli esseri viventi. Sia a quelli sciocchi che ai divini portatori di saggezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...