Pernel,…

…non credo di aver afferrato pienamente il senso di quello volevi dirmi, ma non credi che sia questo un modo possibile per tentare di riappropriarsi di se stessi, provare a dirsi la verità, anche solo attraverso la verità di domande che affiorano da sole e che per questo non si possono, mi pare, definire retoriche.
Comunque condivido nelle premesse l’atteggiamento dell’agire e del viverne i momenti in quanto tali, senza falsi ripensamenti che non sono se non parafrasi mentali attraverso cui crediamo di tenere cristallina la nostra coscienza, ma non posso fare a meno, mio malgrado, almeno in questo momento che direi di transitorio bilancio, di ricadere nel bisogno di quella chiarezza che mi sembra non arrivi mai.
Ma ora che ci penso e mi ricordo, ciò che si cerca con tanta insistenza è più facile che appaia quando si smette di cercare, quando si mollano i freni e si vive ogni momento come se fosse l’ultimo, quando si accetta come certo solo ciò che si sente attimo per attimo, senza farlo filtrare dagli schemi mentali acquisiti e dai sensi di colpa.
Infine credo che il vero saggio non è colui che smette di farsi domande, ma colui che non cerca una risposta purchessìa, solo per mettersi l’anima in pace.
Sono contento che ti sia decisa a intervenire sul mio blog e non sarebbe una brutta idea continuare questa chiacchierata sul tuo, quando l’avrai…Un abbraccio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...