Il primo

Eccoci qui! Le prime due parole le ho scritte! Mi sudano le mani come se mi preparassi ad un compito in classe decisivo per l’ammissione alla maturità e più ci penso e più sento un calore scomodo risalirmi dallo stomaco, su verso il torace e le spalle fino a trasformarsi in un formicolìo alla testa e alle dita. E’ questo che si sente, quindi?
E’ questo che si sente quando ci si scopre e il nostro corpo si surriscalda, come quando la febbre accorre ad avvertirci che qualcosa dentro di noi sta subendo un mutamento, passeggero o definitivo che sia? Quando si viene scoperti e un sudore non liquido, ma oppressivamente umido, ci mortifica, ricordandoci, troppo tardi, le nostre colpe?
E’ questa specie di febbre che segnala il passaggio da uno stato di atrofizzazione emotiva semiperenne ad uno di iperattività ghiandolare che ci porta nelle pieghe più profonde della nostra coscienza?
L’agitazione che pervade gli strati sottocutanei e il senso del vuoto ad un passo: sono questi i sintomi della svolta che si nasconde dietro la decisione di iniziare a scrivere, una svolta che si ripresenta ciclicamente ogni volta che ci poniamo di fronte a una pagina bianca?
E’ questa nebbia emozionale, che preclude alla vista lo scopo e la meta finale, ma che al contempo costituisce il mezzo fondamentale, a spingerci a fare il salto?Eccoci qui! Non è questo, in fondo, il senso più vero di ciò che facciamo, utilizzando un blog? Non vogliamo forse dire a tutti, e di riflesso a noi stessi: Ci Siamo!?
Bah, sarò anche arrivato per ultimo a dire una banalità come questa, ma i brividi alla schiena e il formicolìo all’anima li ho provati.
Eccomi qui!

Annunci

3 pensieri su “Il primo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...